Unioni di fatto in Italia - LIUZZI e LIUZZI Studio Legale Internazionale in Italia e Spagna: assistenza e consulenza legale in ambito civile, penale e tributario

Vai ai contenuti

Unioni di fatto in Italia

Notizie attualità giuridica (brevi cenni, articolo giuridico in fase di aggiornamento)


UNIONI CIVILI

E' stato approvato in Senato il 25 Febbraio 2016 il Maxiemendamento interamente sostitutivo del ddl (disegno di legge) “Cirinnà” e si attende l'imminente approvazione della Camera.

Mi riferisco alla:

“Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso
e disciplina delle convivenze”


È possibile analizzare il testo direttamente sul sito del Senato della Repubblica ma di seguito vi elenco alcuni tra i punti più importanti.

È bene ricordare che con essa si istituisce l'unione civile tra persone dello stesso sesso ma allo stesso tempo si disciplina la convivenza di fatto (i diritti che ne scaturiscono e anche la possibilità di sottoscrivere un contratto di convivenza).

UNIONI CIVILI
(Disposizioni di cui all'articolo 1, commi da 1 a 34 del maxiemendamento)

Come si istituisce l'unione civile?

Si istituisce tra due persone dello stesso sesso e maggiorenni mediante dichiarazione di fronte all'ufficiale di stato civile ed in presenza di due testimoni. L'ufficiale di stato civile provvederà a registrare l'unione civile nell'archivio di stato civile.

Come si certifica l'unione civile?

L'unione civile tra persone del medesimo sesso è certificata dal corrispondente documento che attesta la costituzione dell'unione e che contiene:
dati anagrafici delle parti;
regime patrimoniale;
residenza;
dati anagrafici e residenza dei testimoni
Coniugi

E' prevista l'applicazione ad ognuna delle parti dell'unione civile tra persone dello stesso sesso delle disposizioni che si riferiscono al matrimonio e di quelle contenenti il termine coniuge oppure coniugi (o altri termini equivalenti) presenti nelle leggi, negli atti aventi forza di legge, nei regolamenti, negli atti amministrativi e nei contratti collettivi. Non saranno applicate alle unioni civili le norme del codice divile non richiamate nella regolamentazione delle unioni civili e restando fermo quanto previsto e consentito in materia di adozione dalle norme vigenti.
Quale cognome utilizzare?

Nel caso di unioni civili tra persone dello stesso sesso, le parti possono decidere quale cognome (tra i loro) portare durante la durata dell'unione civile.
È possibile anteporlo oppure posporlo al proprio.
Scelta della residenza

Di comune accordo le parti fissano la residenza comune scegliendo così “l'indirizzo della loro vita familiare”.
Diritti e doveri derivati dall'unione civile tra due persone dello stesso sesso

Le parti acquisiscono gli stessi diritti e gli stessi doveri. Dall'unione civile deriva l'obbligo reciproco di assistenza morale, materiale e alla coabitazione.
Ne derivano così diritti ( secondo quanto già stabilito dalla legge per il matrimonio) quali ad esempio il ricongiungimento familiare, la cittadinanza (per unione civile), ecc.
Fra gli obblighi quello di contribuire ai bisogni reciproci secondo le proprie capacità di lavoro professionale e casalingo.
Matrimonio contratto all'estero

Si prevede, nell'ambito del diritto internazionale privato, l'applicazione della disciplina dell'unione civile tanto alle unioni civili quanto ai matrimoni contratti all'estero (o altro istituto analogo).
Regime patrimoniale

È costituito dalla Comunione dei beni salvo diversa convenzione patrimoniale.

Annullamento dell'unione civile

La violenza viene riconosciuta come causa di annullamento del contratto di unione civile e ciò anche quando il male minacciato riguarda la persona o i beni dell'altra parte o da un discendente o ascendente di lui.
Scioglimento dell'unione civile

Tra le varie cause di scioglimento previste dal maximendamento possono essere evidenziate:
-La manifestazione anche disgiunta (quindi anche di una sola delle parti) di volontà di scioglimento davanti all'ufficiale di stato civile.
- La morte e la dichiarazione di morte presunta di una delle parti dell'unione civile ne determina lo scioglimento.
- la sentenza di rettificazione di attribuzione di sesso.
Quali sono le cause impeditive?

Tra le varie cause impeditive per la costituzione dell'unione civile vi è la sussistenza di un vincolo matrimoniale o di un'unione civile.

L'analisi effettuata sulla Legge in fase di approvazione alla Camera sulle Unioni Civili e le Convivenze di fatto è stata realizzata a mero titolo informativo, per ogni dettaglio ulteriore consigliamo di fare riferimento direttamente al testo di Legge.

Dott.ssa Yanina Veronica Liuzzi

STUDIO LEGALE INTERNAZIONALE
LIUZZI e LIUZZI

Viviana Fiorella Liuzzi (Avvocato)- Dott.ssa Yanina Veronica Liuzzi (Economista)

In caso desideriate richiedere allo Studio Liuzzi e Liuzzi una consulenza in merito ad unioni civili e convivenza di fatto potete contattarci via email, skype, telefono oppure fax.


ITALIA
Telefoni e fax                      
Tel.: +39 06 92 95 83 92
       +39 02 87 15 98 07
Fax: +39 06 96 70 89 57
Roma- Milano- Bologna- Torino- Firenze
(e altre località italiane)      

      
    
         







SPAGNA
Telefoni e fax
Tel.:  + 34 931 84 54 82
         + 34 971 57 67 29
Fax:  +34 971 57 47 50
Barcelona- Madrid- Palma de Mallorca- Sevilla- Valencia
(e altre località spagnole)




Torna ai contenuti