Diritto dell'Unione Europea - LIUZZI e LIUZZI Studio legale e tributario Internazionale Italia- Spagna Blog Diritto italiano, Diritto Spagnolo, Diritto UE, Diritto Internazionale - LIUZZI e LIUZZI Studio legale e tributario Internazionale in Italia e Spagna. Avvocato, Dottore Commercialista, Economista a Roma,Milano,Barcellona,Madrid,Ibiza,Valencia,Palma e resto del territorio spagnolo e italiano

MENU
MENU
MENU
MENU
MENU
MENU
Vai ai contenuti

L'Apostille nei certificati del casellario

Liuzzi e Liuzzi Studio legale e tributario Internazionale: Diritto civile, penale, tributario in Italia e Spagna. Analisi relativa all'Apostille nei certificati del casellario
Liuzzi e Liuzzi Studio legale e tributario Internazionale: Diritto civile, penale, tributario in Italia e Spagna | 9/8/2019

Il Mandato di Arresto Europeo (MAE)

Liuzzi e Liuzzi Studio legale e tributario Internazionale in Spagna e Italia- Il Mandato di arresto europeo (MAE) è una decisione giudiziaria esecutiva nell’Unione europea, emessa da uno Stato membro ed eseguita in un altro Stato membro in base al principio del reciproco riconoscimento. Breve analisi dello Studio legale e tributario Internazionale Liuzzi e Liuzzi.
Liuzzi e Liuzzi Studio Legale Internazionale: civile, penale, tributario | 15/4/2019

Espulsione dall'Unione Europea di cittadini stranieri con permesso di soggiorno di lungo periodo

Corte di Giustizia dell'Unione Europea con la sentenza del 7 dicembre 2017: I cittadini stranieri titolari di permesso di soggiorno di lungo periodo devono poter godere nei Paesi membri dell'Unione Europea di una protezione “rafforzata” nei confronti dell'espulsione. Pertanto non è sufficiente che abbiano subito una condanna superiore ad un anno per essere espulsi dal territorio dell'UE.
Liuzzi e Liuzzi Studio Legale Internazionale: civile, penale, tributario | 14/1/2018

Diritto di residenza dei cittadini di uno Stato membro presso un altro Stato membro: il caso del lavoratore autonomo

Liuzzi e Liuzzi Studio legale e tributario Internazionale in Spagna e Italia- Il cittadino di uno Stato membro residente in un altro Stato membro può mantenere lo status di lavoratore autonomo (status di cui deve essere in possesso da oltre un anno) anche se è disoccupato e si è registrato presso l'ufficio di collocamento competente di tale Stato membro come persona in cerca di ocucpazione. A sancirlo è stata la Corte di Giustizia europea con la sentenza del 20 dicembre 2017.
Liuzzi e Liuzzi Studio Legale Internazionale: civile, penale, tributario | 11/1/2018
ITALIA
Telefoni e fax                      
Tel.: +39 06 92 95 83 92
      +39 02 87 15 98 07
Roma- Milano- Bologna- Torino- Firenze
(e altre località italiane)      




Torna ai contenuti